Il nostro sito utilizza cookie tecnici necessari a rendere semplice l'uso dei nostri servizi ai nostri visitatori. Vengono inoltre utilizzati link e componenti di terze parti che potrebbero a loro volta generare cookie dei quali non possiamo essere responsabili. Premere su 'OK' oppure continuare la navigazione nel nostro sito comporterà la prestazione del consenso all'uso dei Cookie. Per saperne di più.

Accetta

Novità e informazioni

Nell’ottobre 2018 Franco Cordelli ha donato al Centro Manoscritti importanti blocchi di materiali elaborativi di suoi romanzi degli anni novanta-duemila (Un inchino a terra, Einaudi 1999; Il Duca di Mantova, Rizzoli, 2004; La marea umana, Rizzoli, 2010; Una sostanza sottile, Einaudi, 2016, premio Viareggio), e plichi di scritti sparsi, di saggistica e narrativa. I materiali sono complementari per la cronologia a quelli custoditi al Vieusseux (https://www.vieusseux.it/archivio-contemporaneo/elenco-dei-fondi/franco-cordelli.html).
Franco Cordelli (Roma, 1943) è narratore di grande qualità, critico teatrale molto autorevole, spesso controcorrente, del “Corriere della Sera”, saggista, e in particolare analista coltissimo e agguerrito del romanzo novecentesco straniero e italiano, per averne “letto tutti i libri” (cfr. le due mappe parallele edite nel 2002 per “Le Lettere”: La religione del romanzo, e Lontano dal romanzo, entrambe attestate dai materiali ora donati al Centro). Ha esordito nel 1973 con il romanzo Procida, giallo a struttura diaristica. Critico militante del Novecento, ha creato manifestazioni culturali organizzando le prime letture pubbliche di poesia, come l’eclatante festival internazionale dei Poeti di Castelporziano dell’estate ’77(su cui cfr. F.C. Il poeta postumo 1978, riproposto dalle “Lettere” nel 2008). Tra le sue opere, si ricordano anche i romanzi (spesso “riscritti”): Le forze in campo (1979), I puri spiriti (1982), Pinkerton (1986), Guerre lontane (1990); e i saggi Partenze eroiche (1980), La democrazia magica (1996). Un suo ritratto a più voci e immagini è la raccolta di materiali critici e biografici Il Cordelli immaginario (a cura di L. Archibugi e A. Cortellessa, 2003).

Centro per gli studi sulla tradizione manoscritta di autori moderni e contemporanei
Strada Nuova 65 – 27100 Pavia, tel.: +39 0382 984483, fax: +39 0382 984641
mailto:fondo.manoscritti@unipv.it

Aggiornamenti a cura di Gabriele Rossini